Newsletter

RSS feed

Nessun RSS feed aggiunto

Fiore Classico View full size

Fiore Classico

Out of stock

Il mito greco narra che Narciso aveva molti innamorati che lui costantemente respingeva fino a farli desistere. Solo un giovane ragazzo, Arminia, non si dava per vinto, tanto che Narciso gli donò una spada perché si uccidesse. Aminia, obbedendo al volere di Narciso, si trafisse davanti alla sua casa, avendo prima invocato gli dei per ottenere una giusta vendetta. La vendetta si compì quando Narciso, contemplando in uno specchio d'acqua la sua bellezza, restò incantato dalla sua immagine riflessa, innamorandosi perdutamente di se stesso. Disperato e sopraffatto dal pentimento, Narciso prese la medesima spada che aveva donato ad Aminia e si uccise. Dalla terra sulla quale fu versato il suo sangue si dice spuntò per la prima volta un nuovo fiore, il narciso.

22,08 €

Disponibilità: L'ordine sarà evaso entro 14 giorni lavorativi

Ciondolo in argento Sterling 925 raffigurante un fiore, rifinito con trattamento galvanico e smaltato. Le colorazioni degli smalti sono disponibili nelle tonalità classiche.

Compreso nell'acquisto il cordoncino semplice di cotone cerato nero.

  • Metallo: Argento Sterling 925
  • Smaltatura: A freddo lappata
  • Finitura: Lucida con trattamento galvanico in varie tonalità
  • Peso: ca. 2.5 gr (ciondolo e contromaglia)
  • Dimensioni: ca. 21 x 12 x 2.5 mm
  • Compreso nell'acquisto: Cordoncino semplice in cotone cerato nero

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Fiore Classico

Fiore Classico

Il mito greco narra che Narciso aveva molti innamorati che lui costantemente respingeva fino a farli desistere. Solo un giovane ragazzo, Arminia, non si dava per vinto, tanto che Narciso gli donò una spada perché si uccidesse. Aminia, obbedendo al volere di Narciso, si trafisse davanti alla sua casa, avendo prima invocato gli dei per ottenere una giusta vendetta. La vendetta si compì quando Narciso, contemplando in uno specchio d'acqua la sua bellezza, restò incantato dalla sua immagine riflessa, innamorandosi perdutamente di se stesso. Disperato e sopraffatto dal pentimento, Narciso prese la medesima spada che aveva donato ad Aminia e si uccise. Dalla terra sulla quale fu versato il suo sangue si dice spuntò per la prima volta un nuovo fiore, il narciso.

Scrivi il tuo commento