Newsletter

RSS feed

Nessun RSS feed aggiunto

Polipetto Classico View full size

Polipetto Classico

Available

E’ una leggenda locale che riguarda il paesino di Tellaro che si affaccia sulla baia di Fiascherino nel Golfo dei poeti. Gli abitanti di Tellaro, dopo essere stati oggetto di varie incursioni saracene, per il vicino covo dei pirati del levante ligure, decidono di fare i turni di guardia. Ma una notte Bernà, la guardia incaricata di sorvegliare il mare, si addormenta. E proprio quella notte arrivano i Saraceni. Fortunatamente un grosso polpo, arrampicatosi fino al campanile, suona le campane avvinghiandosi con i tentacoli alle funi.
Il paese viene così svegliato e gli abitanti uniti e compatti tra loro mettono in fuga i Saraceni.

22,08 €

Disponibilità: L'ordine sarà evaso entro 7 giorni lavorativi

Ciondolo in argento Sterling 925 raffigurante un polipetto, rifinito con trattamento galvanico e smaltato. Le colorazioni degli smalti sono disponibili nelle tonalità classiche.

Compreso nell'acquisto il cordoncino semplice di cotone cerato nero.

  • Metallo: Argento Sterling 925
  • Smaltatura: A freddo lappata
  • Finitura: Lucida con trattamento galvanico in varie tonalità
  • Peso: ca. 2.5 gr (ciondolo e contromaglia)
  • Dimensioni: ca. 21 x 12 x 2.5 mm
  • Compreso nell'acquisto: Cordoncino semplice in cotone cerato nero

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Polipetto Classico

Polipetto Classico

E’ una leggenda locale che riguarda il paesino di Tellaro che si affaccia sulla baia di Fiascherino nel Golfo dei poeti. Gli abitanti di Tellaro, dopo essere stati oggetto di varie incursioni saracene, per il vicino covo dei pirati del levante ligure, decidono di fare i turni di guardia. Ma una notte Bernà, la guardia incaricata di sorvegliare il mare, si addormenta. E proprio quella notte arrivano i Saraceni. Fortunatamente un grosso polpo, arrampicatosi fino al campanile, suona le campane avvinghiandosi con i tentacoli alle funi.
Il paese viene così svegliato e gli abitanti uniti e compatti tra loro mettono in fuga i Saraceni.

Scrivi il tuo commento